Sono importanti le grate di sicurezza sugli infissi?

Grate per finestre: una questione che si pone soprattutto con l’arrivo della bella stagione. Perché la bella stagione è sinonimo di viaggi, weekend fuori porta, dunque rappresenta il periodo dell’anno in cui i “topi di appartamento” entrano in piena attività. Non solo: quando le temperature si alzano, molti amano dormire con le finestre - e dunque le ante - aperte; soprattutto ai piani bassi, però, tale abitudine si trasforma in un pericolo notturno fin troppo concreto.

E allora sì, le grate appaiono come l’unica soluzione sicura. Una proposta molto interessante, in tal senso, arriva da fornitori che nell’ambito del Structures System realizzano grate certificate in Classe 3 (il livello di resistenza delle grate è certificato con una scala che va da 1 a 5 e quest’ultima è la classe migliore), disponibili in molteplici modelli modulabili con diverse creatività, accessori tecnici e colori. Predisposte per accogliere un sistema di antifurto wireless, sono dotate di cerniera a scomparsa di serie e duplice possibilità di apertura: in modo parziale all’interno dell’ambiente e completamente a ridosso del serramento o persiana all’esterno grazie ad uno snodo di due lunghezze differenti. Grazie al taglio laser, la linea è precisa e rigorosa nonché priva di saldature a vista.

GRATE BLINDATE PER FINESTRE

Le grate per finestre richiedono una determinata spesa, certo. Ma devono essere considerate un investimento, senza dubbio di grande qualità e utilità. Secondo recenti dati, negli ultimi dieci anni i furti e le rapine all’interno delle abitazioni hanno registrato un incremento pari al 127%. E avvengono, come si diceva, principalmente durante il periodo estivo. La gente ha paura, ovvio. Teme di trovare la propria casa svaligiata o, peggio ancora, di dover fronteggiare personalmente qualche ladro.

Di conseguenza ricorre sempre più spesso ad allarmi di vario tipo, sistemi di videosorveglianza, porte blindate e, appunto, grate per finestre. Blindate. Grazie all’evoluzione tecnologica, i materiali impiegati e i sistemi di apertura hanno notevolmente innalzato il livello di efficacia e sicurezza, dunque costituiscono un deterrente notevole. Le grate possono essere di 3 tipi: fisse (più economiche ma poco pratiche, perché appunto non si aprono), a battente (le più diffuse) e scorrevoli. Ampia è la gamma proposta dal mercato, si va dalla grata apribile con snodi brevettati e cerniere a bilico,a quelle costituite da persiane e scuri blindati; dalla grata con apertura indipendente delle ante alla grata con telaio perimetrale a 4 lati, rostri parastrappo e puntali in acciaio pieno antitaglio.

QUANTO COSTA INSTALLARE GRATE DI SICUREZZA PER FINESTRE

Quanto costa installare le grate? Una domanda che mi pongono in molti quando stanno per acquistare le finestre, ma a cui non riesco dare una risposta univoca poiché ci sono diverse variabili da tenere presenti: il materiale utilizzato, le dimensioni, il fornitore, la classe di sicurezza, la posa in opera E anche la lavorazione, perché alcuni modelli sono più elaborati – e senza dubbio esteticamente più gradevoli – di altri. In media, tuttavia, possiamo dire che le grate fisse costano 450 euro al mq e quelle estensibili in alluminio 380 euro al mq; per quelle a battente la cifra sale anche di molti, arrivando a 800 euro al mq e anche oltre.

Molto dipende dalla tipologia degli snodi. Infine ci sono le grate a scomparsa verticale, le più costose, che partono dai 950 euro circa. Si tenga però presente che per l’installazione di tutti i sistemi di sicurezza si possono avere agevolazioni fiscali: l’Iva al 10% e una detrazione parti al 50% sull’imponibile Irpef. Poi ci sono grate caratterizzate dallo speciale snodo autobloccante. La particolare conformazione della grata determina un ingombro complessivo di soli 35mm, permettendo l’applicazione anche in presenza di monoblocchi evitando modifiche ad infissi esistenti. Ogni grata è dotata di 2 profili di compensazione ad U (20x35x20) adatti a correggere eventuali fuori squadra nei lati verticali.

GRATE PER FINESTRE SCORREVOLI

Le grate per finestre scorrevoli possono essere di 3 tipi: a scomparsa orizzontale (il più diffuso), a scomparsa verticale oppure a soffietto. Le prime sono costituite da cassonetti posizionati lateralmente all’interno della parete e in genere si manovrano manualmente. Le grate a scomparsa verticale funzionano invece in base a un sistema elettrico che tramite la guida meccanica le “occulta” dentro un cassonetto; alcuni modelli vedono alloggiare, nel cassonetto, anche la tapparella e così i due componenti convivono in un’unica installazione. Le grate a soffietto si “impacchettano” lateralmente tramite una guida inferiore che permette tale movimento.

Disponibili in più misure e versioni, sono adatte sia per le finestre che per le porte; si muovono tramite componenti in tecnopolimeri autolubrificanti e le parti in acciaio, grazie al rivestimento in alluminio, non sono mai a diretto contatto tra loro. Questo fa sì che lo scorrimento dell’inferriata sia leggero e silenzioso.

Walter Tedeschi


 

 

 

Se hai la necessità di sostituire gli infissi di casa contattaci e ti risponderemo entro le 24 ore

Contattaci

Guida gratuita all'acquisto degli infissi

Avrai subito tutte le informazioni necessarie che ti guideranno alla scelta di infissi di qualità che ti faranno risparmiare sulle tue bollette!

Richiedi subito

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più