Preventivo senza sopralluogo? Meglio di no!

Quesito rivolto a te che sei un potenziale cliente interessato ad acquistare nuove finestre: “Perché, se intendi acquistare le tue finestre, richiedere un preventivo è l’errore più grande che tu possa fare?”

Il vecchio preventivo non va bene, e in questo articolo scoprirai il motivo.

Nel nostro settore, ogni committente che deve acquistare le nuove finestre, è solito operare in due modi alternativi, correggimi se sbaglio:

  • Approccio tradizionale: il potenziale acquirente chiede ad amici e parenti consigli su chi rivolgersi e cerca referenze al riguardo. L’obiettivo è non avere problemi ed evitare le fregature. Chiedendo a persone di cui ci si fida, si presuppone, sia un modo inconfutabile per andare sul sicuro.

  • Approccio non convenzionale: il committente non si fida delle raccomandazioni di persone più o meno fidate e dei loro consigli, perché imparziali, ma vuole andare a fondo per conto proprio, cercando di capire quali differenze ci possano essere tra tipologie di infissi differenti e quali possano essere le soluzioni che meglio si prestano a risolvere il problema.

Parlo di te? Inizi a documentarti online, ma molto spesso ciò che trovi sono solo informazioni e pareri contrastanti. Non riesci ad avere un’idea ben chiara di quelle che saranno le scelte che dovresti fare e, dopo qualche giorno, decidi che forse è arrivato il momento di chiedere qualche preventivo, e sperare che qualcuno possa aiutarti.

Inizi a questo punto l’invio di numerose e-mail e l’inoltro di chiamate interminabili e molte volte incomprensibili con sigle tecniche e formule di difficile comprensione con un prezzo finale. Prosegui con giri interminabili di showroom troppo simili tra loro, dentro i quali le persone decantano il prodotto offerto come migliore sul mercato, senza che nessuno si interessi di conoscere le tue esigenze o problematiche. Ti ritrovi, quindi, con qualche preventivo in più ma con ancora tanta confusione in testa. E allora decidi di fare una media tra il più caro e quello più basso, dato che anche secondo i Latini: In medio stat virtus.

ERRORE!

Perché? Te lo spiego subito: stai sottovalutando l’aspetto più importante di un lavoro, che da solo incide per un buon 75% sulla riuscita dell’intervento: la posa in opera!

Qui iniziano a subentrare dubbi e perplessità e indaghi su chi siano nella zona la miglior azienda di serramenti. All’improvviso la manna dal cielo: Tedeschi Serramenti!

Il nostro consiglio è quello di chiedere un preventivo, solo quando sei certo di quello di cui hai bisogno e per questo è fondamentale chiedere una consulenza. Solo quando hai ben chiaro qual è la soluzione al tuo problema, e quale sistema risponde meglio alle tue esigenze, puoi richiedere un preventivo.

Ora, per quanto tu possa documentarti, difficilmente riuscirai nel breve periodo a capire da solo la soluzione al tuo problema. Per semplificare il concetto, ecco un esempio (estremo, ma efficace):

Quando hai un problema ad un ginocchio, cosa fai? Vai dallo specialista, oppure ti iscrivi all’università, prendi una laurea in medicina, con tanto di specializzazione, e dopo 10 anni, provi a curarti da solo? Lo dubito fortemente!

Una consulenza, a differenza del preventivo, parte dalle tue esigenze e dalla situazione specifica del tuo problema. Una consulenza è il frutto di un’analisi, spesso fatta anche con strumenti specifici, soprattutto nel caso di ristrutturazione o sostituzione, per evidenziare e risolvere problematiche specifiche.

Solo dopo, sei nelle condizioni di richiedere un preventivo.

Puoi chiedere un preventivo quando sai cosa farti preventivare, e non prima, durante la perlustrazione di showroom.

Da anni ci occupiamo di serramenti e posa in opera, seguendo spesso persone che come te vogliono saperne di più, e vogliono avere la sicurezza di non commettere errori. Il più delle volte infatti, ci si accorge dei propri errori solo quando capisci che non ti sei rivolto a dei professionisti, quando ciò che acquisti non risponde alle tue esigenze, e come se non bastasse, si presentano problematiche di vario tipo: come la comparsa di infiltrazioni (vento e pioggia per fare qualche esempio veloce).

Alla presenza di ponti termici non risolti poi, soprattutto nel periodo invernale, i problemi di condensazione superficiale alla lunga possono generare muffa.

Stai facendo un acquisto importante, perché non farlo nel miglior modo possibile?

Walter Tedeschi

Se hai la necessità di sostituire gli infissi di casa contattaci e ti risponderemo entro le 24 ore

Contattaci

Guida gratuita all'acquisto degli infissi

Avrai subito tutte le informazioni necessarie che ti guideranno alla scelta di infissi di qualità che ti faranno risparmiare sulle tue bollette!

Richiedi subito

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più