Non pulisci i tuoi serramenti? Preparati a buttarli!

Nel corso della vita, ti capiterà di cambiare i serramenti due o tre volte.
Un serramento, se tenuto in ottime condizioni, può rimanere come nuovo per decenni (anche se è consigliabile cambiarlo se non più conforme alle normative sull’efficienza energetica). 
Prevenire è meglio che curare, per questo motivo una corretta manutenzione diventa fondamentale per conservare nel migliore dei modi i tuoi serramenti.
Tuttavia, ci sono degli eventi che possono rovinare le tue finestre e costringerti a cambiarle prima del tempo, buttando via soldi.


QUANTO INFLUISCONO GLI AGENTI ATMOSFERICI SUGLI INFISSI?

Gli agenti atmosferici sono i principali nemici degli infissi. Pioggia, sole, umidità e inquinamento possono modificare la struttura del legno e provocare screpolature e ammaccature alla vernice dell’infisso, accelerandone il degrado.
Gli infissi che più subiscono danni da questi fenomeni sono quelli posti all’esterno, che si trovano sulle facciate esterne e quindi in battuta di sole e sotto la pioggia.

Queste sono tra le cause principali del deterioramento di un infisso, perché:

  • la grandine provoca screpolature e ammaccature;
  • la pioggia e l’umidità filtrano nel serramento e rovinano il legno (diminuendo l’efficienza energetica dell’infisso).


COME PROTEGGERE GLI INFISSI DA PIOGGIA, SOLE E GRANDINE?

Il consiglio che ti diamo è quello di compiere una corretta pulizia ogni sei mesi. I periodi migliori sono primavera e autunno, i mesi in cui solitamente il tempo è più clemente. In questo modo i tuoi infissi saranno pronti per affrontare le stagioni più dure dell’anno, l’estate e l’inverno.
 

Attenzione però se vivi in città! Occhio allo smog! 

In città, infatti, alle pulizie semestrali bisogna aggiungerne qualcuna in più a causa del maggiore inquinamento
Questo perché spesso i serramenti sono rovinati dall’aggressività delle piogge acide causate dall’interazione chimica dell’acqua piovana con lo smog. 
Quest’acidità va a corrodere prima la superficie verniciata del serramento per poi giungere fino al legno del telaio, deteriorandolo.
Ma attenzione anche alle polveri sottili: il biossido di azoto, l’ozono troposferico, il biossido di zolfo e il benzopirene aggrediscono la superficie esterna delle finestre e si depositano su di essa. Ciò non provoca solo vetri sporchi, ma un lento deterioramento dell’infisso.
 

COME PULIRE I SERRAMENTI?

Lo smog, le polveri sottili e la pioggia possono essere facilmente combattuti con una buona pulizia e manutenzione dell’infisso. Devi sapere che anche la semplice pulizia delle finestre (soprattutto se abiti in città) è fondamentale per avere dei serramenti perfetti anche dopo molti anni.
Non servono prodotti costosi o difficili da trovare: è sufficiente un panno morbido inumidito con dell’acqua tiepida. Solventi, alcool e altri prodotti aggressivi non faranno altro che danneggiare le superfici e peggiorare la situazione. La stessa precauzione vale per tutti quegli elettrodomestici che utilizzano il vapore, il cui uso è decisamente sconsigliato sulle finestre.


E I SERRAMENTI VERNICIATI?

Al panno morbido basta aggiungere del detersivo per i piatti diluito in qualche litro d’acqua tiepida.
Anche in questo caso, l’utilizzo di altri prodotti è pratica sconsigliata perché non faranno altro che aggredire la superficie. Vi ritroverete con una finestra pulita, ma rovinata!
E se si parla di altri materiali, sarà molto più difficile intervenire sull’errore rispetto al legno sul quale è facile intervenire!
Al di là della manutenzione, delle buone finestre devono garantire efficienza e durevolezza.

Walter Tedeschi

Se hai la necessità di sostituire gli infissi di casa contattaci e ti risponderemo entro le 24 ore

Contattaci

Guida gratuita all'acquisto degli infissi

Avrai subito tutte le informazioni necessarie che ti guideranno alla scelta di infissi di qualità che ti faranno risparmiare sulle tue bollette!

Richiedi subito

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più